PcPrimiPassi.it, portale di informatica per neofiti del computer, home page
PcPrimiPassi.it, portale di informatica per neofiti del computer, home page
sezioniGuide e Tutorial
icona sondaggi Sondaggi
Ti piacerebbe se ti proponessimo delle recensioni di prodotti di informatica ?

Si, leggerei volentieri le recensioni!
73%
Si è un'idea interessante
15%
Non so, dipende dai prodotti
4%
No, non mi fido delle recensioni!
8%
newsletter Newsletter

Iscriviti ora !!!

Rimani aggiornato ricevendo le nostre Newsletter di aggiornamento periodico. <br><b>ISCRIVITI ORA!</b>

Rimani aggiornato ricevendo le nostre Newsletter di aggiornamento periodico.
ISCRIVITI ORA!

dizionario Dizionario tecnico
Cerca un termine
affiliati Siti affiliati
Articoli, guide e tutorial
software

I migliori metodi per proteggere il pc da fulmini e sbalzi di corrente


Fulmini e sbalzi di corrente possono danneggiare irrimediabilmente il nostro computer; vediamo come adottare sistemi poco onerosi per proteggersi da questi eventi avversi.

freccia Data di pubblicazione: 01/11/2020
freccia Sezione: Recensione prodotti
freccia Difficoltà: MINIMA
freccia Compatibilità: Indipendente dal sistema operativo



I migliori metodi per proteggere il pc da fulmini e sbalzi di corrente



A chi non è capitato di perdere una qualche apparecchiatura elettronica per via di un fulmine che ha colpito la linea durante un temporale ?

Sicuramente sarà capitato anche a te o potrà capitare in futuro... no, non voglio portarti sfortuna ma semplicemente farti presente che si tratta di eventualità tutt'altro che rare nonostante le attenzioni e gli accorgimenti che puoi mettere in atto.

Che dire poi degli sbalzi elettrici ? Sempre più frequenti, questi picchi di corrente elettrica possono arrivare sulle tue apparecchiature in meno di un secondo e danneggiarle anche irrimediabilmente senza che tu possa avere modo di accorgertene visto che non essendo legati a fenomeni atmosferici possono avvenire anche durante la giornata più calda e soleggiata dell'anno. Lo dimostra il fatto che molto spesso all'acquisto di un televisore o altra apparecchiatura, viene chiesto all'utente se vuole proteggersi da questo tipo di danni con una piccola forma assicurativa in promozione... ti è mai capitato ?

Beh, non voglio tediarti oltre con questa premessa tanto hai già capito quanto sia importante la questione se tieni al tuo amico PC, quindi andiamo subito a vedere le misure che puoi adottare per proteggerti il più possibile.



2 sistemi a basso costo per proteggersi:


Ci sono essenzialmente 2 sistemi per proteggere il tuo PC (o altri dispositivi) e che sono a buon mercato.
  1. Utilizzare prese e multiprese filtranti.
  2. Utilizzare un gruppo di continuità (o UPS).


Le prese o multiprese filtranti:

Si tratta essenzialmente di prese singole o multiprese filtrate dove collegare l'alimentazione del tuo PC, quindi niente di diverso dalle classiche "ciabatte" o trasformatori di corrente che già utilizzerai per tutto il tuo impianto informatico.

Queste particolari prese hanno però sistemi di protezione interni contro le sovratensioni che evitano che un eventuale accumulo indesiderato di elettricità arrivi all'apparecchiatura bruciandola; in sostanza riescono a bloccare la sovratensione in ingresso grazie a particolari filtri che possono essere ovviamente più o meno validi e capaci di bloccare un quantitativo di Joules differente. Differiscono dalle normali prese per via del chip di controllo integrato e dei materiali di cui sono composti cavi e rivestimenti interni, di qualità sicuramente superiore ai prodotti base. Generalmente sono riconoscibili perché hanno un bottone o interruttore di sicurezza; sono l'oggetto più semplice da acquistare per proteggersi dai sovraccarichi di corrente elettrica.

Ci sono prese filtrate dai prezzi più variabili e che ovviamente di base costano un po' di più delle prese normali senza filtro ma ne vale davvero la pena.

Molto spesso oltre all'ingresso per la presa di tipo schuko hanno ingressi aggiuntivi di tipo USB, per permettere la ricarica protetta di dispositivi come smartphones e affini, cosa che non fa mai male.

Ecco alcuni modelli consigliati tra le prese singole:

           

Se necessiti, come credo, di multiprese (o ciabatte), ecco qui alcuni dei modelli consigliati; tra di essi ci sono prodotti con tolleranze di sovratensione piuttosto alte che ti faranno stare un po' più tranquillo durante i temporali.

               

Ci sono poi multiprese con forme particolari per chi magari vuole o deve sfruttare lo spazio in verticale cosi come multiprese con tanti tipi di ingressi per collegare telefono di casa, prese usb, prese normali etc etc:

           

           



Considerazioni sulle multiprese:


Come hai visto se ti sei fatto un giro sui prodotti consigliati ci sono apparecchi con ingressi e uscite diverse sia in termini qualitativi che quantitativi.
Alcune multiprese offrono perfino la capacità di ricaricare in modo rapido i dispositivi collegati, alcune offrono varie porte usb mentre altre no.... insomma, la scelta dipende un po dai tuoi bisogni, da cosa dovrai collegarci e come vorrai usare il tutto, dalla bontà dei componenti, dal design, dalla casa produttrice, dagli standard certificati e molto altro.

Considera che ogni presa filtrata garantisce protezione fino ad un certo limite (non certo all'infinito) che viene sempre indicato e che va preso in seria considerazione; talvolta è menzionato in joule, talvolta come Ampere massimi supportati, altre come Volts massimi e dipende molto spesso dalla quantità complessiva di ingressi disponibili contemporaneamente, quindi tale limite va anche interpretato in base all'uso in rapporto ai limiti massimi tollerabili.

N.B. Occhio alla questione compatibilità delle prese !!!
Tutti i prodotti indicati hanno un ingresso per le prese schuko che quindi sono sempre supportate ma non tutti i cavi hanno una presa maschio di questo tipo; molti dei tuoi dispositivi probabilmente hanno una presa con 2 o 3 poli che potrebbero non andare bene nelle multiprese non predisposte per questi tipi di connessioni.
Se dovrai collegare la maggior parte di cavi con uscita maschio di tipo a 3 poli (la classica presa italiana insomma) vedi bene di comperare una multipresa che abbia un ingresso che consenta l'inserimento di prese a 3 poli... se consente solo schuko e/o 2 poli dovrai dotarti di riduttori/trasformatori aggiuntivi per cui è bene pensarci prima. Alcuni prodotti tra quelli suggeriti hanno infatti prese compatibili sia con shuko che con spine a 2/3 poli, grandi e piccole. Riconoscerai queste prese (diciamo universali) al volo, ma non scordarti di prendere questa cosa in considerazione.

Ti metto qui una foto per farti capire quali sono gli ingressi universali dove potrai collegare qualunque presa.

Presa filtrata universale

In questo tipo di presa puoi collegare Schuko ma anche prese a 2 poli grandi, 2 poli piccole, 3 poli grandi, 3 poli piccole, 3 poli con o senza messa a terra centrale.

Sostanzialmente le prese e multiprese filtrate ti danno una prima protezione a basso costo e di facile applicazione che nella maggior parte dei casi può bastare ma puoi fare di meglio.... come ??? con un gruppo di continuità di cui ti parlerò tra poco.



I gruppi di continuità:


Un gruppo di continuità, chiamato anche UPS, è un supporto di commutazione, accumulo e rilascio della corrente elettrica che sostanzialmente è in grado di attrarre a se i picchi di tensione deducendone eventuali pericoli e nel caso disattivare l'intera linea elettrica per prevenire eventuali danni.

L'uso però più comune del gruppo di continuità è quello di apparecchiatura in grado di fornire corrente di riserva quando l'alimentazione elettrica principale viene meno, come in occasione di blackout o temporali, evitando cosi che le apparecchiature collegate si spengano improvvisamente col rischio di danni e perdita di dati non salvati.

L'autonomia fornita da un ups medio è di pochi minuti, generalmente dai 5 ai 10 minuti .... puoi superare questo limite acquistando UPS più grandi e dunque più costosi. L' UPS riesce a fornire tale alimentazione di riserva grazie alle batterie interne che però, in ogni caso, non sono poi molto capienti.

Un UPS prende alimentazione dal circuito elettrico principale e lo suddivide ad altri dispositivi collegati. Il numero di dispositivi collegabili contemporaneamente fa la differenza e ne decreta la durata in caso di blackout dato che più dispositivi vanno alimentati e meno durerà la corrente di riserva accumulata.

Ecco alcuni prodotti suggeriti:

           

           



Considerazioni sui gruppi di continuità:


Come detto per le multiprese filtrate, le caratteristiche molto diverse tra i prodotti elencati ne decretano prezzi anche molto diversi, sebbene io abbia cercato di elencare prodotti più o meno della stessa fascia con un buon rapporto qualità/prezzo.

Un gruppo di continuità UPS è sicuramente una scelta più dispendiosa rispetto ad una multipresa filtrata ma da garanzie di sicurezza maggiori come è normale che sia. Sta a te scegliere in base alle tue necessità se adottare l'una o l'altra via o perché no.... entrambe le vie!




Considerazione finale importantissime:


Ora che ti ho parlato dei metodi principali per proteggerti da sbalzi di corrente e fulmini, mi preme darti alcuni consigli finali che forse sono la cosa più importante di questa piccola guida.

  • Quando c'è un temporale, anche se apparentemente lontano, scollega tutto quello che puoi scollegare dalle prese elettriche.
  • Ricorda che una presa o multipresa collegata a muro può essere raggiunta da un fulmine anche se la presa/multipresa è spenta con l'interruttore!
  • Ricorda che anche in assenza di temporali una presa collegata all'alimentazione elettrica, anche se non in uso, può generare cortocircuiti con esiti talvolta gravissimi e pericolosi e relativo rischio di incendio!
  • Quando esci di casa scollega tutto ciò che non ti serve usare; se prendi come abitudine l'azione di scollegare sistematicamente dalla presa a muro tutto quanto dopo l'uso ti diventerà una prassi di poco peso e che ti potrà evitare brutte sorprese anche in occasione di temporali improvvisi o che ti vedono lontano dalla tua abitazione.


Conclusioni:


Con questa breve quindi introduttiva spero di averti dato una indicazione di partenza per l'acquisto di un sistema che sappia proteggere, almeno in parte, i tuoi dispositivi elettrici da sbalzi di corrente e fulmini. L'argomento non è da sottovalutare in quanto far fuori un nuovo computer da 1000 euro per uno sbalzo di corrente non è cosa da poco, quindi se possiamo proteggiamoci, questo è il mio parere....

... e tu cosa ne pensi ? Già stai usando uno di questi due sistemi ? Come ti sei trovato ? Se ti va e me ne vuoi parlare usa il box alla fine della guida per inserire un tuo commento, potresti fornirmi consigli utili da aggiungere a questo articolo.

Alla prossima!



Stefano Ravagni



Commenti a questa guida

Inserisci il tuo commento
(Non serve la registrazione, solo la tua email per confermare il commento!)


Utente:
(questo dato rimane privato e criptato sul database)
Email:
(questo dato rimane privato e criptato sul database)
Commento:


CODICE DI VERIFICA:

Scrivi il risultato della seguente operazione in base al valore dei due dadi:

+


RISULTATO:


Informativa sulla privacy


Ho letto l’informativa Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

I dati personali richiesti (indirizzo email, nominativo) sono criptati sul database e saranno utilizzati unicamente per poter visualizzare il tuo commento e rispondere al messaggio in maniera cortese e non saranno diffusi o comunicati a terzi.

L'indirizzo IP di chi commenta viene criptato e memorizzato al solo fine di tracciare l'avvenuto consenso espresso.
Ricorda di non inviare dati sensibili nel messaggio!!!

ACCONSENTO



Presenti 0 commenti

Mostra altri commenti


cerca Cerca nel sito
Cerca in:
In base a:
sostienici Sostienici !
condividi Social Network
Seguici sui social network
Segui PcPrimiPassi sui social network Segui PcPrimiPassi.it su Facebook Segui PcPrimiPassi.it su Twitter Segui PcPrimiPassi.it su YouTube
faq Domande frequenti
download Ultimi Download
Tipi di files Tipi di files su Windows
team Team & Contatti
sviluppo Sviluppo
Versione 4.3 Developed by Stefano Ravagni