PcPrimiPassi.it, portale di informatica per neofiti del computer, home page
PcPrimiPassi.it, portale di informatica per neofiti del computer, home page
sezioniGuide e Tutorial
icona sondaggi Sondaggi
Ti piacciono le nuove videoguide che stiamo pubblicando ?

Si molto, ottima idea !
50%
Si abbastanza
25%
Ancora non saprei
17%
Non mi piacciono e non le trovo utili
8%
newsletter Newsletter

Iscriviti ora !!!

Rimani aggiornato ricevendo le nostre Newsletter di aggiornamento periodico.

Rimani aggiornato ricevendo le nostre Newsletter di aggiornamento periodico.
ISCRIVITI ORA!

dizionario Dizionario tecnico
Cerca un termine

Alcuni termini informatici estratti in modo casuale
freccia macro
freccia downgrading
freccia exceeded
freccia video cd
freccia toner
freccia jpeg
freccia msi
freccia setup
freccia tping
freccia talk
affiliati Siti affiliati
Dettagli domande frequenti...
Lista
La domanda frequente che hai scelto...

Cosa fare in caso di furto di identità sui social


question Domanda: Buongiorno, da ieri sono soggetto ad un attacco informatico che ha portato come conseguenza il furto della mia identità e adesso ci sono persone (?) che stanno pubblicando post a mio nome mettendomi in cattiva luce con chi conosco. Come posso difendermi e tutelarmi ?

risposta Risposta:
Ciao, purtroppo la pratica è piuttosto diffusa e tra le tante frodi informatiche presenti sulla rete questa è una di quelle in forte aumento.

Generalmente chi conduce l'attacco riesce a scoprire le password di accesso ai social della vittima o per incuria di quest'ultima o grazie a tecniche come il phishing o altre di cui abbiamo già parlato in questo portale.

Come difendersi dalla frode del phishing

... Comunque sia andata, i malfattori si ritrovano in possesso delle password di accesso ai sistemi social della vittima e possono compiere gli atti più disparati, dal semplice pubblicare post senza senso a usare i contatti per ricattare la vittima al furto di altre informazioni personali di vario tipo.

Fermorestando che in casi molto gravi la cosa migliore da fare è rivolgersi immediatamente alla polizia postale, ci sono alcune azioni da compiere quanto prima per debellare o limitare il più possibile l'attacco.

  1. Cambiare tutte le password attuali con delle nuove passwords sicure. A partire da quella delle email, a quella di Google (o altri) per finire poi alle passwords dei social. Durante il cambio di password sull'account google ad esempio i sistemi di sicurezza individuano eventuali account collegati al profilo e ti avvisano se risultano essere a rischio, quindi ti proporrà di cambiarle tutti fino a che la situazione si ristabilisce. Cambiare la password di accesso ai servizi cui sei iscritto prima che lo facciano i malfattori, cosa che porterebbe ad una impossibilità di accedere ai propri dati, è una priorità che devi tenere ben presente. Anche i sistemi social durante il cambio password riescono ad individuare eventuali accessi e attività sospette delle ultime ore e ti propongono una verifica che devi seguire attentamente, consentendoti non solo di eliminare gli accessi fraudolenti collegati al tuo account ma anche di eliminare cio' che è stato pubblicato a tuo nome senza il tuo consenso. Questa azione in genere di per se è in gradi di dare un ottimo risultato e bloccare le azioni condotte a tuo nome.
  2. Assicurati di avere impostato per i vari servizi sistemi di autenticazione a due fattori e sistemi di recupero accesso alternativi (tramite email, risposta a domande specifiche, uso parallelo dello smartphone personale sul quale vieni avvisato di accessi sospetti).
  3. Cancellare tutta la cache dei browsers che utilizzi e verificare eventuali plugin installati su di essi, che se non sicuri vanno disinstallati.
  4. Fare subito delle scansioni antimalwares e antivirus con dei buoni softwares onde debellare eventuali infezioni sul proprio computer; se non hai un buon antivirus procuratene subito uno, anche gratuito. A tal proposito ti consiglio di leggere il nostro articolo Come ripulire gratuitamente un computer infetto.
  5. Pensare anche allo smartphone e tablets che si usano; non vanno dimenticati questi dispositivi se si sono usati o si usano per l'accesso ai servizi di maggiore frequenza e per i socials in quanto se fossero proprio questi dispositivi ad essere stati compromessi, magari per l'azione di un virus o un malware, a poco servirebbe mettere in sicurezza solo il proprio computer
  6. In caso di proseguo della ricezione di messaggi email o sms con indicati link da cliccare per motivi spesso poco chiari, ricordati di non farlo mai perché è proprio in quel momento che ti infetti (o ti reinfetti).




cerca Cerca nel sito
Cerca in:
In base a:
cerca Forum discussione
sostienici Sostienici !
condividi Social Network
Seguici sui social network
Segui PcPrimiPassi sui social network Segui PcPrimiPassi.it su Facebook Segui PcPrimiPassi.it su Twitter Segui PcPrimiPassi.it su YouTube
faq Domande frequenti
download Ultimi Download
Tipi di files Tipi di files su Windows
team Team & Contatti
sviluppo Sviluppo
Versione 4.8 Developed by Stefano Ravagni