Guide e Tutorial
Sondaggi
Ritieni positiva la collaborazione tra PcPrimiPassi.it e il canale video l'uomo di casa ?

Si perchè porta nuove video-guide!
20%
Si,l'ultima video-guida è ben fatta
27%
Non saprei onestamente ...
13%
No, non la ritengo una cosa utile
40%
Newsletter

Iscriviti ora !!!

Ricevi email di aggiornamento periodico dal nostro portale!

Dizionario tecnico
Cerca un termine
Siti affiliati
Articoli, guide e tutorial
software

Recuperare dati cancellati per errore


Capita a tutti di cancellare inavvertitamente un file o comunque dati importanti...ma dopo la cancellazione i dati sono stati veramente eliminati ? Non è cosi...vi spieghiamo come recuperarli senza spendere un patrimonio !

freccia Sezione: Problemi frequenti
freccia Difficoltà: MEDIA, Compatibilità: Indipendente dal sistema operativo

Condividi e rendi nota questa pagina



Recuperare dati cancellati per errore


Ringrazio sin d'ora Nicola Guerra, in arte Dallolio per avere scritto questa utilissima guida per noi! Grazie !!!

Introduzione Con questa guida cercheremo di analizzare le tecniche di base per il recupero di dati cancellati inavvertitamente o in seguito a errori di sistema e/o crash di varia origine. Analizzeremo le accortezze necessarie prima di mettersi al lavoro nel tentativo di ripristinare i dati cancellati, i software disponibili per facilitare quella che a volte è una vera impresa.

Una cosa importante da sapere è che quando si cancella un file su un supporto magnetico, questo dato non viene effettivamente cancellato, ma semplicemente l'area magnetica di memoria che lo conteneva viene marcata come area "che è possibile utilizzare"…i dati che vi erano contenuti non vengono quindi eliminati, ma dichiarati "sovrascrivibili da nuovi dati"…infatti, essi permarranno sul disco fino a quando un altro dato non verrà scritto in quella porzione del supporto. Nella pratica otteniamo questa sovrascrittura quando creiamo dei files, quando lavoriamo con software vari, quando navighiamo e in generale in mille modi diversi…

Ogni operazione che facciamo sul nostro PC può richiedere la scrittura (o la modifica) di dati per creare un log delle attività svolte o per la normale gestione di routine del sistema operativo, il problema è che non si sa dove questi dati saranno schedati sul supporto magnetico dato che la cosa avviene in maniera random.

Per cui è bene sottolineare da subito che in caso di dati perduti o danneggiati, è importante non utilizzare la macchina più di quel minimo indispensabile e soprattutto non fare volontariamente cose che possano portare alla scrittura di nuovi dati o modifica di vecchi.
La cosa migliore sarebbe lanciare i tools diagnostici di cui parleremo in questa guida da un disco diverso da quello in cui vogliamo recuperare dati…Oggigiorno con la presenza di PEN DRIVE USB piuttosto capienti è cosa buona lanciare i software da uno di questi supporti per recuperare i dati sui dischi fissi.

Operazioni preliminari

Le seguenti operazioni preliminari possono essere considerate superflue, ma a volte non si considerano le soluzioni più semplici; infatti prima di utilizzare un qualsiasi programma di recupero dati, è opportuno accertarsi che non ci siano altre copie del nostro file cancellato sul nostro computer; a volte infatti può accadere che non abbiamo affatto cancellato il nostro file, ma lo abbiamo semplicemente archiviato in una cartella di cui non ricordiamo più esattamente il nome e la posizione.
Perciò raccomando, prima di ogni operazione di recupero, di utilizzare l'opzione "cerca" di windows, una funziona utilissima. Per attivare "cerca" è necessario ciccare su "start", e, nel menù che appare "cerca". Ora col puntatore del mouse, non dobbiamo fare altro che muoverci verso destra per selezionare l'opzione "File e cartelle". A questo punto avremo una gradevole interfaccia grafica, con una schermata di colore blu, e nella parte sinistra di questa schermata, abbiamo alcune opzioni, e cioè: 1) Immagini, musica e filmati 2) Documenti (elaborazioni di testi, foglio di calcolo) 3) Tutti i file e le cartelle 4) Computer o contatti.

Se sappiamo che tipo di file è quello che stiamo cercando, possiamo cliccare sull'opzione 1 o 2, oppure selezioniamo, come io consiglio sempre, "Tutti file e le cartelle".
A questo punto windows ci chiederà il nome del nostro file, o una frase o parte del file stesso, e non ci resta quindi che digitare ciò che cerchiamo. Ricordiamoci che possiamo, sempre da questa schermata, selezionare dove cercare il file (Cerca in) digitare la data in cui è stata fatto il documento (data di modifica), la sua grandezza se ci è nota (dimensioni ) o infine altre opzioni avanzate (come quella di cercare sulle vecchie unità a nastro, delle "cassette" in cui era possibile salvare i dati, sempre che il nostro computer ne sia dotato).

Il mio consiglio è quello di non selezionare questi parametri, limitandosi a inserire il nome del file; a questo punto non dobbiamo far altro che cliccare "cerca", attendendo ciò che viene visualizzato nella schermata. Se, per nostra fortuna, viene individuato il nostro file, nascosto chissà dove, non ci resta che cliccarci sopra col tasto destro del mouse, selezionare "copia", e copiarlo sul desktop o in documenti, dove ci interessa conservarlo, e fare immediatamente una copia su un floppy disk, una chiavetta o un cd rom.
Ovviamente questo è il caso più fortunato, e anche il meno frequente, ma c'è un'altra operazione che possiamo svolgere prima di cercare di recuperare il file, e cioè quella di vedere se il nostro file è ancora nel cestino, se cioè è possibile ripristinarlo (in realtà, se abbiamo già utilizzato la funziona cerca, è molto difficile che il file sia ancora nel cestino). Andiamo quindi sul desktop, clicchiamo sul cestino vediamo se, al suo interno, sia ancora presente il nostro file scomparso.
Nel caso fortunato in cui il nostro file si trova lì, non dobbiamo far altro che cliccarci sopra col tasto destro del mouse, scegliendo ripristina, e il file verrà ripristinato nelle posizione ove era prima.

Ripristino di configurazione e recupero Un utente windows potrebbe sempre desiderare di utilizzare l'opzione di ripristino di configurazione di sistema (startàprogrammià accessorià utilità di sistemaà ripristino configurazione di sistema), per portare il sistema operativo "indietro nel tempo", al momento in cui il file esisteva ancora, ma ciò non è possibile in quanto questa importante funzione di windows ripristina solo la situazione del registro (la configurazione) in cui si trova il sistema operativo, ma non i nostri dati; anche se questo articolo non se ne occupa, a titolo di curiosità aggiungo che un programma Macintosh (time machine) dà la possibilità di ritornare indietro nel tempo non solo nella configurazione del sistema operativo, ma anche nei dati, e infatti per la mole di dati gestiti, richiede un hard disk esterno.

Cancellare file... cosa significa?

Come abbiamo introdotto precedentemente , quando col tasto destro del nostro mouse clicchiamo l'opzione "elimina", oppure quando trasciniamo un file sopra il cestino, e in seguito clicchiamo su "svuota cestino", cosa accade? Il cestino non è che una cartella, e quando clicchiamo su "Svuota cestino" i nostri file non scompaiono affatto, ma rimangono sull'hard disk; ciò che viene a mancare è il collegamento al sistema operativo, cioè windows non riesce a vedere i files anche se essi ci sono ancora.. Questi file non sono quindi a nostra disposizione, ma ci sono ancora e sono ancora integri, almeno finchè non vengono "sovrascritti", cioè fino a quando windows non memorizza sopra ai nostri dati cancellati, altri dati (anche quando vengono sovrascritti i dati, in realtà si può tentare il recupero, ma l'esito diviene più incerto).

Ciò di cui abbiamo bisogno, è semplicemente un programma che recuperi i dati cancellati, e possiamo trovarne molti che possono fare al caso nostro, e cioè Restoration, Recovery my files, Easy Recovery Pro, Drive Rescue, PC inspector file recovery, Smart data recovery e altri . Alcuni recuperano diversi formati di files ,mentre altri sono più specifici come Stellar Phoenix, che recupera esclusivamente alcuni tipi di files (audio e video) da diversi supporti (anche fotocamere);
Per questa guida abbiamo scelto Restoration in quanto è uno dei prodotti freeware (gratuito), ed è molto intuitivo da utilizzare.
Devo però sottolineare come i dati cancellati vengono ripristinati solo se cancellati in modo ordinario da Windows (cioè con cestino e poi svuota cestino), non files cancellati con programmi appositi, come ad esempio il freeware Eraser, che ha proprio il compito di cancellare definitivamente i files (a volte infatti per ragione di privacy può essere utile cancellare definitivamente dei dati).

Nel caso di file particolarmente importanti e per cui Restoration non è efficace, ci si può rivolgere ad altri programmi freeware o a programmi a pagamento, di cui parleremo in seguito, o persino ad aziende che, tramite mezzi meccanici riescono a recuperare i dati a fondo in maniera professionale....purtroppo l'utilizzo di queste tecniche richiede un esborso spesso significativo di denaro, per cui è bene provare prima con prodotti semplici.


Altre pagine


Commenti a questa guida


Inserisci il tuo commento
(Non serve la registrazione, solo la tua email per confermare il commento!)

Utente:
Email (questo dato rimane privato):
Commento:


CODICE DI VERIFICA:


Scrivi il risultato della seguente operazione in base al valore dei due dadi:

+


RISULTATO:

Presenti 6 commenti

Utente: Di Troia Giuseppe - data: 28/07/2017 08:57:39
Commento: Vorrei recuperare la Cartella: Altri Preferiti

Utente: raven - data: 28/07/2017 14:47:12
Commento: Ciao Giuseppe, non ci hai detto per quale browser vuoi tentare il recupero... in ogni caso ogni browser ha un menu delle impostazioni dentro al quale trovi una voce per l'importazione dei preferiti...questo a patto che tu li abbia precedentemente esportati (salvati) da qualche parte.... se ci dai maggiori informazioni o vieni sul forum ti possiamo aiutare meglio.

Utente: Di Troia Giuseppe - data: 09/08/2017 10:24:27
Commento: Ho disinstallato Google e poi l'ho reinstallato e la Cartella Altri Preferiti ...non c'è più. Recuperando la cartella in oggetto imparo a recuperare le altre, eventualmente. Cordialmente Giuseppe

Utente: Raven - data: 10/08/2017 09:55:13
Commento: Purtroppo se hai rimosso fisicamente la cartella con la disinstallazione ho paura che tu abbia poche chance; i files potrebbero ancora essere presenti sul disco ma dipende quanto questi è stato usato dopo la disintallazione....un uso intenso potrebbe avere sovrascritto le informazioni con nuovi dati. I preferiti di Chrome si trovano in un file nel seguente percorso: C-Users-nomeutente-AppData-Local-Google-Chrome-User Data-Default-. Per visualizzare la cartella AppData è necessario abilitare la visualizzazione di cartelle e file nascosti. Una volta seguito l’intero percorso, all’interno della cartella Default troveremo il file Bookmarks senza estensione, all’interno di quel file si trovano tutti i nostri preferiti, a questo punto basterà copiare il file e incollarlo all’interno dello stesso percorso in una nuova installazione di Chrome. Prendi in considerazione sia i files bookmark.xxx che bookmark.bak...questi ultimi rappresentano i files di backup che potrebbero fare al caso nostro. Prova anche ad usare RECUVA (di cui abbiamo un articolo sul sito) per recuperare i dati e fai un tentativo di recupero con la chiave di ricerca bookmark.... Se riesci a recuperare il files giusto, va riposizionato nel percorso sopra indicato (al posto di quello presente che magari puoi rinominare temporaneamente)... Fatto questo basta riavviare Chrome e vedere se il files conteneva i proferiti che stavamo cercando. Diversamente, ovvero se non trovi i files, credo che ormai sia tardi per il recupero... Per il futuro considera sempre che prima di disinstallare il browser è bene fare un backup delle impostazioni....magari proprio con Hekasoft Backup di cui abbiamo un articolo sul sito.

Utente: Teo - data: 21/08/2017 11:54:41
Commento: Salve,ho cancellato per errore l'app my folder,,è possibile recuperare i file che vi erano dentro??

Utente: Raven - data: 21/08/2017 15:54:04
Commento: Ciao Teo, è possibile tentare con il sistema indicato in questa stessa guida oppure con questa altra che trovi sul sito dal titolo: "Usare RECUVA per ripristinare i files cancellati"



TI E' PIACIUTO QUESTO CONTENUTO ?

Condividi e rendi nota questa pagina

Cerca nel sito
Cerca in:
In base a:
Sostienici !
Social Network
Seguici sui social network
Segui PcPrimiPassi su Google+ Segui PcPrimiPassi su Twitter Fanpage di PcPrimiPassi.it
Ultimi Download
Domande Top
Tipi di files
Team & Contatti
Sviluppo
Versione 4.0 Developed by Stefano Ravagni