Logo PcPrimiPassi.it
sezioniGuide e Tutorial
Sondaggi
Ti senti sicuro/a quando navighi su PcPrimiPassi.it ?

Assolutamente si, mi fido di voi!
34%
Abbastanza
10%
Non saprei come valutarlo
12%
No, affatto
44%
newsletter Newsletter

Iscriviti ora !!!

Newsletter di aggiornamento periodico dal nostro portale!

dizionario Dizionario tecnico
Cerca un termine
affiliati Siti affiliati
Articoli, guide e tutorial
software

Ripulire e velocizzare il sistema


Alcune tecniche per ripulire e velocizzare il vostro sistema operativo…


freccia Sezione: Sistema Operativo
freccia Difficoltà: MEDIA, Compatibilità: Tutte le versioni di Windows

Condividi e rendi nota questa pagina

Il box di condivisione con i social network non è visibile in quanto non hai accettato i cookies di terze parti su questo sito; qualora volessi utilizzare tale capacità di condivisione è necessario cancellare tutta la cronologia e ricaricare questa pagina, quindi accettare i cookies


Velocizzare il sistema:

Guida redatta per PcPrimiPassi.it da IlChiuri

SECONDA PARTE

Passiamo a Regseeker...
il sito del produttore è http://www.hoverdesk.net/freeware.htm.
Una volta scaricato il file zippato, estraiamo il contenuto e mettiamolo in una cartella dove più ci aggrada, per esempio nei programmi... non necessita infatti di una installazione, basta semplicemente copiare il contenuto del file compresso sul disco fisso. Poi facciamo doppio click sull’icona regseeker.exe, non c’è bisogno di installazione parte subito.

RegSeeker

Come potete vedere la schermata di regseeker è molto semplice e intuitiva. Come prima cosa cambiamo la lingua cliccando con il mouse in alto a destra sull’icona “Languages” e scegliendo l’italiano come ho fatto io. Passiamo dunque ad analizzare le voci in alto a sinistra.

La prima opzione “Cerca voci inutili” è come un motore di ricerca che trova chiavi di registro. Possiamo cercare le chiavi relative a qualsiasi cosa vogliamo. Questa ricerca può essere molto utile nelle rimozioni manuali di virus. ATTENZIONE però perché se non si è sicuri è meglio non toccare mai il registro.

Le quattro opzioni sotto vi danno delle utili informazioni rispetto a programmi installati, autorun all’avvio, cronologia e preferiti.

Nella quinta opzione, ci sono alcune cose carine da fare, sono modifiche che andrebbero effettuate andando a toccare il registro in chiavi nascoste nei meandri dello stesso, da qui invece si possono, per esempio, cambiare la dimensione delle icone con un click.

Ora arriviamo alla parte più importante “Pulizia di registro”... vi posto un’immagine qui sotto

RegSeeker pulizia registro

Non dobbiamo fare nulla, dobbiamo dare solo l’ok. In pochissimi minuti il software cercherà tutte quelle chiavi di registro obsolete o riguardanti programmi disinstallati. Una volta che le avrà trovate tutte assicuriamoci di aver spuntato l’opzione “Copia delle voci rimosse” che si trova in basso sulla sinistra

RegSeeker pulizia registro 2

Una volta spuntata selezioniamo tutto e cancelliamo senza paura.

Ora andiamo a verificare che la nostra copia sia stata fatta cliccando più in basso alla voce “Copie di sicurezza”. qui verranno elencate tutte le copie che abbiamo fatto nel corso del tempo che all’occorrenza possono essere aperte in modo da ripristinare le voci rimosse.
  • Ora concludiamo la nostra opera di pulizia del pc andando a cancellare manualmente i file .pf di cui abbiamo parlato prima, ora vi spiego bene cosa sono. Ogni qualvolta apriamo un software per la prima volta nella cartella c:\Windows\Prefecht si crea un file .pf relativo al programma stesso. All’avvio questi files vengono caricati e velocizzano l’apertura dei software ai quali sono associati. Il problema sta nel fatto che quando disinstalliamo un’applicazione il file .pf non viene cancellato e continua a caricarsi all’avvio (rallentando il sistema) anche se a noi non serve a nulla. Dopo anni di utilizzo di un pc in cui si sono installati e disinstallati numerosi programmi questi files possono essere decine e decine, la maggioranza dei quali inutili. Per cui andiamo su c:\Windows\Prefecht e cancelliamo tutto senza paura...lasciamola vuota. Per i softwares che abbiamo già installato e che usiamo, il file .pf si ricreerà alla prima apertura. Ccleaner cancella tutti i vecchi dati di prefecht, ma noi visto che stiamo tentando di velocizzare al massimo il pc cancelliamo tutto così per un po’ siamo a posto.
  • Dopo che abbiamo effettuato queste modifiche al registro e abbiamo ripulito un po’ tutto è utile fare una deframmentazione (o anche di più se è da un po’ che non lo facciamo). La deframmentazione, non è altro che un processo che mette un po’ d’ordine nel vostro Hard Disc. I dati, quando vengono salvati nei cluster del disco fisso, vengono messi un po’ alla rinfusa, alcuni files vengono spezzati e messi un pezzo qui e un pezzo li completamente spaiati. La deframmentazione mette tutto a posto, crea ordine e riunisce parti di file in modo che il pc li riesca a trovare in meno tempo e facendo meno fatica. Per fare la deframmentazione basta andare in Start/Programmi/Accessori/Utilità di sistema/Utilità di deframmentazione dischi oppure esistono vari programmi a pagamento e non che sostituiscono il processo di windows. Alcuni di questi ci fanno anche recuperare spazio nel nostro hard disk (mettendo in ordine ci si trova con più spazio), purtroppo c’è da dire che i migliori deframmentatori sono a pagamento; noi come staff PcPrimiPassi consigliamo Diskeeper Lite (sito del produttore: diskeeper un’utilità free molto ben curata e, soprattutto più efficace di quella di windows.
  • Passiamo adesso ad un’operazione leggermente più complicata. Dobbiamo cancellare l’avvio automatico di alcuni software. Mi spiego. Molte periferiche (con periferiche intendo cellulari, palmari ecc) mettono dei processi che si attivano all’avvio quando installiamo i relativi softwares , processi inutili in quanto le suite vengono attivate solo quando colleghiamo il cellulare o il palmare e questo non capita sempre; ci sono poi dei software come Adobe Reader o iTunes che installano dei processi per i loro aggiornamenti. Tutti questi processi vanno ad appesantire di molto l’avvio. Dobbiamo quindi ridurre al minimo i processi che si attivano all’avvio e tenere solo quelli essenziali, cioè quelli del sistema, l’antivirus, il firewall e ogni cosa a cui noi diamo così tanta importanza da metterla all’avvio. Dopo questo preambolo vediamo praticamente cosa dobbiamo fare.

    Andiamo nel menu Start/Esegui. Si aprirà una piccola finestra, in questa scriviamo il comando msconfig e diamo il tasto invio. Si aprirà l’Utilità di configurazione di sistema”(per gli utenti Vista basta digitare msconfig nella barra Esegui che c’è sotto la lista dei programmi, se invece usate la visualizzazione classica del menu start l’operazione è identica). Ci sono diverse schede, ora andiamo nell’ultima, quella che si chiama “Avvio”.

    avvio del sistema

    Qui troveremo la lista di tutto quello che parte all’avvio del pc. I nomi dei processi e il relativo percorso. Ora dobbiamo togliere la spunta su quelli superflui, alcuni li riconosciamo subito: AdobeUpload, Itunes, oppure un processo con la marca del nostro cellulare, WinRar, ecc… altri invece sono un pochettino più complicati da scoprire, con l’esperienza riusciremo a capire a colpo d’occhio cosa cancellare e cosa no. Se avete dubbi non esitate a chiedere nel nostro forum, vi dirò di più state molto attenti a quello che fate in questa fase, togliere la spunta da un processo essenziale potrebbe crearvi molti problemi, per cui se non siete sicuri, piuttosto chiederete, siamo a vostra disposizione.

    Tutti i processi ai quali toglierete la spunta non verranno più caricati. E' importante ricordare che questa operazione NON CANCELLA il software, ma ne disabilita semplicemente l'avvio alla partenza del sistema.

    Questa operazione può essere fatta anche semplicemente con ccleaner. Da questo software cliccate sul pulsante “Strumenti” (di cui abbiamo parlato prima) e poi cliccate sul pulsante “Avvio” che vi è comparso sulla destra dell’altro pulsante. Vi comparirà una schermata con le stesse informazioni che trovate nell’utilità di configurazione di sistema. Con ccleaner possiamo cancellare definitivamente questi processi dalla lista di avvio. Anche qui occorre utilizzare la massima attenzione, ricordate: chiedere è meglio che sbagliare.
  • Dopo aver trattare i softwares dell'avvio automatico, spostiamoci in un’altra cartella sempre nell’utilità di configurazione di sistema, quella che si chiama “Servizi”.

    avvio del sistema, servizi

    È molto utile fare una capatina su questa schermata perché oltre al nome del servizio, a fianco è anche spiegata la funzione del servizio stesso, darci un’occhiata può aiutarci a capire come funziona windows e quali sono i suoi servizi essenziali. Da qui possiamo anche capire, in maniera più piena, quali servizi possono essere disabilitati. Un consiglio, segnatevi le modifiche apportate in modo che se per caso disabilitate qualcosa che, in realtà, vi serve poi sapete dove andare a mettere le mani; un’altra cosa, qui vale lo stesso discorso che valeva per il punto precedente, se non sapete, chiedete; noi saremo ben felici di darvi qualche dritta.

    Visto che in questa sede è inutile dilungarsi troppo sulla questione dei servizi, vi segnalo questa guida che insegna un sacco di cose riguardo ai servizi e ci aiuta a capire meglio il funzionamento e l’utilità di questi processi ...

    LEGGI LA GUIDA SUI SERVIZI



Altre pagine


Commenti a questa guida


Inserisci il tuo commento
(Non serve la registrazione, solo la tua email per confermare il commento!)

Utente:
Email (questo dato rimane privato):
Commento:


CODICE DI VERIFICA:


Scrivi il risultato della seguente operazione in base al valore dei due dadi:

+


RISULTATO:


Informativa sulla privacy


Ho letto l’informativa Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

I dati personali richiesti (indirizzo email, nominativo) saranno utilizzati unicamente per poter visualizzare il tuo commento e rispondere al messaggio in maniera cortese e non saranno diffusi o comunicati a terzi.

L'indirizzo IP di chi commenta viene memorizzato al solo fine di tracciare l'avvenuto consenso espresso. Ricorda di non inviare dati sensibili nel messaggio!!!

ACCONSENTO



Presenti 0 commenti



TI E' PIACIUTO QUESTO CONTENUTO ?

Condividi e rendi nota questa pagina

Il box di condivisione con i social network non è visibile in quanto non hai accettato i cookies di terze parti su questo sito; qualora volessi utilizzare tale capacità di condivisione è necessario cancellare tutta la cronologia e ricaricare questa pagina, quindi accettare i cookies
cerca Cerca nel sito
Cerca in:
In base a:
sostienici Sostienici !
condividi Social Network
Seguici sui social network
Segui PcPrimiPassi su Google+ Segui PcPrimiPassi su Twitter Fanpage di PcPrimiPassi.it
download Ultimi Download
faq Domande Top
Tipi di files Tipi di files
team Team & Contatti
sviluppo Sviluppo
Versione 4.3 Developed by Stefano Ravagni