PcPrimiPassi.it, portale di informatica per neofiti del computer, home page
PcPrimiPassi.it, portale di informatica per neofiti del computer, home page
sezioniGuide e Tutorial
Sondaggi
Navighi su internet principalmente tramite:

Personal Computer
67%
Tablet
3%
Smartphone
21%
Un po tutti i dispositivi
10%
newsletter Newsletter

Iscriviti ora !!!

Newsletter di aggiornamento periodico dal nostro portale!

dizionario Dizionario tecnico
Cerca un termine
affiliati Siti affiliati
Articoli, guide e tutorial
software

Backup del sistema con Macrium Reflect Free Edition


Salvare il sistema operativo e ripristinarlo in qualunque momento con pochi semplici click escludendo cosi gli effetti di corruzioni del registro, infezioni da virus e malware, malfunzionamenti di ogni sorta è possibile....Vediamo come farlo con Macrium Reflect edizione gratuita.


freccia Data di pubblicazione: Dato non disponibile
freccia Sezione: Guide softwares
freccia Difficoltà: Minima
freccia Compatibilità: XP, Vista, Windows 7 (32 e 64 Bit)

Condividi e rendi nota questa pagina
Il box di condivisione con i social network non è visibile in quanto non hai accettato i cookies di terze parti su questo sito; qualora volessi utilizzare tale capacità di condivisione è necessario cancellare tutta la cronologia e ricaricare questa pagina, quindi accettare i cookies


Backup del sistema con Macrium Reflect Free Edition

Quante volte abbiamo desiderato che i malfunzionamenti al nostro sistema causati da continue disinstallazioni, azioni di virus e infezioni di vario genere, errori di ogni sorta sparissero come per magia in pochi istanti ??

Personalmente molte volte...
...e se esistesse un metodo per realizzare questo sogno in poco tempo ??

Sarebbe veramente fantastico.... beh, questo metodo esiste e risponde ad un software in versione gratuita chiamato Macrium Reflect.

In questa guida vedremo assieme come fare una copia di backup del nostro sistema windows da salvare in un disco esterno o masterizzare su supporti ottici come DVD/CD ROM, copia pronta per essere ripristinata in poche decine di minuti annullando di fatto ogni problema che preclude il corretto funzionamento del sistema operativo e del PC in generale.

Come funziona Macrium Reflect:

Macrium Reflect è scaricabile come versione gratuita al seguente link:

Download Macrium Reflect Free Edition

Questo software si propone l'obiettivo di creare un'immagine del nostro disco fisso o anche di una semplice partizione dello stesso. Questa immagine, suddivisibile in vari frammenti al bisogno, può essere salvata come backup fedele della sorgente dalla quale ha avuto origine perchè difatto ne rappresenta una fotografia perfetta che rispecchia files e configurazioni presenti al momento della sua generazione.
La si può quindi conservare gelosamente su un disco esterno o masterizzarla su DVD e riutilizzarla per riportare letteralmente indietro nel tempo il nostro disco (o una singola partizione dello stesso) raggiungendo una situazione che è identica a quella che avevamo al momento della creazione dell'immagine di backup.

Scarichiamo quindi gratuitamente il software dal link soprastante e vediamo come utilizzarlo.

Un piccolo passo indietro: Softwares simili già trattati su PcPrimiPassi.it

Molto tempo addietro abbiamo trattato di un software pressochè identico o comunque analogo chiamato Acronis True Image, sul quale abbiamo fatto un articolo molto accurato visibile al seguente link:

Addio formattazioni con Acronis True Image

Acronis True Image e Macrium Reflect si prefiggono gli stessi risultati, ottenuti ovviamente con qualche piccola differenza (e un differente grado di efficienza magari); la differenza più sostanziale è che Acronis True Image è un prodotto commerciale mentre per Macrium Reflect, sebbene proponga anche una versione più avanzata a pagamento, viene anche proposto come versione di base gratuita. Per questa motivazione lo proponiamo ai nostri utenti nella guida odierna.

Come utilizzare Macrium Reflect:

Vediamo come si presenta questo ottimo software...
Innanzitutto vediamo che è in lingua inglese....piccola limitazione forse non da poco per alcuni...ma i passaggi da seguire non sono poi molti e con pochi click raggiungeremo facilmente i nostri obiettivi.

La schermata principale è la seguente:

Macrium Reflect schermata di avvio

Come potete vedere, lo stile del software è molto simile a quello usato da Windows per la navigazione delle cartelle, con le varie voci di menu in alto, gli oggetti principali al centro, ed i dettagli degli oggetti selezionati sulla sinistra...

Per un utilizzo base non dovremo modificare nessun paramentro, quindi in questa guida vedremo direttamente cosa selezionare e quali voci utilizzare per creare una copia di backup...

Al centro della schermata vediamo che sono riportati i dati di 2 dischi fissi (qui evidenziati da un rettangolo rosso) perchè sul mio sistema ne sono presenti 2.
Possiamo ovviamente agire su entrambi i dischi selezionando con un click quello di nostro interesse o togliendo la spunta dal checkbox relativo a questo o ad altro oggetto...

Nel disco più in alto potete vedere 3 box presenti: rappresentano le partizioni del disco fisso e riportano le unità di assegnazione (i classici C:, E: , F:, ecc ecc ognuno rappresentante una partizione).

Appendice tecnica: Cosa sono le partizioni:

Ricordiamo che un disco può essere suddiviso in più partizioni o per dirlo più semplicemente può essere sezionato come una torta.... ogni partizione si comporterà come se fosse un disco a se stante anche se in realtà fisicamente è sempre lo stesso.
Questo comporta che volendo possiamo formattare una partizione piuttosto che un'altra; cio' è particolarmente vantaggioso quando vogliamo formattare il sistema operativo.... basterà formattare una sola partizione, cioè quella contenente la nostra copia di windows (solitamente C:) e non tutto il disco, lasciando inalterate le altre che magari contengono dati di backup o altro che comunque non vogliamo perdere...
Qualunque partizione, comprendendo soltanto una parte del disco, risulta più piccola e più agevole da analizzare e formattare, con conseguente risparmio di tempo per tutte le operazioni che vengono effettuate su di essa....siano operazioni di formattazione, di pulizia o di ricerca.. per questo è consigliato partizionare il disco in più parti distinte o quantomeno installare il sistema operativo in una partizione a se stante rendendo cosi il sistema stesso isolato.
Possiamo fare quante partizioni vogliamo e delle dimensioni che riteniamo le più opportune in base ai dati presenti sul disco fisso.... per farlo occorre utilizzare softwares appositamente studiati di cui sicuramente parleremo in un nuovo articolo...

Tornando alla schermata principale di Macrium Reflect, sotto ogni partizione o disco selezionato con il mouse è presente una voce di menu che visulizza il testo ACTIONS (evidenziata con un riquadro rosso)...cliccando su questa voce compare un menu a tendina per poter lanciare le principali funzioni del software.

Macrium Reflect azioni proposte

Le tre voci rispondono ai seguenti comandi

  1. Image this partition only: crea un'immagine per il backup della sola partizione selezionata, escludendo automaticamente tutte le altre
  2. File system Properties: fornisce i dettagli della partizione selezionata
  3. Analyze File System: analizza la partizione selezionata per valutarne l'integrità del file system... se fossero presenti degli errori sarebbe bene correggerli prima di creare un'immagine da tale partizione

Altro modo per lanciare le funzioni principali di Macrium Reflect è utilizzare i comandi posti sotto ai box delle partizioni dei dischi presenti (vedi immagine seguente).

Funzioni principali di Macrium Reflect


Vediamo a cosa servono i seguenti comandi:

  1. Clone this disk: clona letteralmente la partizione selezionata in un'altra, facendo quindi una nuova copia identica.
  2. Image this disk: questa è la voce che da il via ai processi di creazione dell'immagine di backup ed è quella che più ci interessa... nel corso dei prossimi paragrafi della guida seguiremo proprio questa procedura. ATTENZIONE !!! Utilizzando questo bottone vengono elebaorate tutte le partizioni selezionate.... per elaborare una sola partizione non bisogna usare questo bottone bensì selezionare la partizione di interesse ed usare le voci del menu ACTIONS precedentemente mostrate !



Altre pagine



Commenti a questa guida

Inserisci il tuo commento
(Non serve la registrazione, solo la tua email per confermare il commento!)


Utente:
Email (questo dato rimane privato):
Commento:


CODICE DI VERIFICA:

Scrivi il risultato della seguente operazione in base al valore dei due dadi:

+


RISULTATO:


Informativa sulla privacy


Ho letto l’informativa Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

I dati personali richiesti (indirizzo email, nominativo) saranno utilizzati unicamente per poter visualizzare il tuo commento e rispondere al messaggio in maniera cortese e non saranno diffusi o comunicati a terzi.

L'indirizzo IP di chi commenta viene memorizzato al solo fine di tracciare l'avvenuto consenso espresso. Ricorda di non inviare dati sensibili nel messaggio!!!

ACCONSENTO



Presenti 12 commenti


Utente: Brunello Martini - data: 21/09/2017 08:32:43
Commento: utilizzo Macrium reflect da diversi anni con mia piena soddisfazione.Trovo questa guida molto chiara ed esauriente.7


Utente: Raven - data: 21/09/2017 09:17:39
Commento: Grazie per il tuo pensiero Brunello ci fa molto piacere!


Utente: Paolo - data: 11/03/2018 15:56:12
Commento: Una splendida guida. Davvero complimenti


Utente: raven - data: 11/03/2018 19:01:22
Commento: Grazie Paolo.... la guida riguarda una versione un po vecchia ma i principi sono gli stessi.


Utente: Alfredo Mangia - data: 17/12/2018 03:27:52
Commento: Siete semplicemente fantastici.Grazie


Utente: Raven - data: 17/12/2018 11:34:37
Commento: Grazie infinite Alfredo , il tuo commento ci dà la forza per andare avanti!


Utente: Vittorio - data: 12/10/2019 11:30:39
Commento: Complimenti per la guida davvero utile ed interessante, ma soprattutto chiara.
Vorrei chiederti qualcosa sull'ultima parte della guida dove si parla di ripristinare il pc senza avere il sistema operativo.

1) la procedura di creazione del Rescue Media, può avvenire solo su DVD? cioè il linux può essere caricato anche su un pen usb?

2) una volta creata questo supporto bootable, mi compariranno delle schermate che mi guideranno per il ripristino? o devo far partire qualcosa in ambiente linux?

quando si ha un pc pre-assemblato per esempio HP, Acer...ci più partizioni su un unico disco.
3) Creo un'immagine con Macrium di tutte e tre le partizioni? o solo della partizioni C?
4) con questa procedura di ripristino veloce, quando arrivo a dover scegliere dove ripristinare il tutto, che partizione scelgo?


Utente: raven - data: 12/10/2019 19:05:34
Commento: Viao Vittorio,
grazie per i complimenti sempre molto apprezzati!
Invitiamo a fare il rescue disk su un DVD perchè è il mezzo meno costoso con il quale archiviare grandi quantità di dati ma considera che asseconda di quello che vai a copiare (quante partizioni, quanto è grande il disco etc etc) potresti necessitare anche di diversi DVD.

In ogni caso puoi fare il rescue disk anche su una unità USB.

Una volta creato il disco di ripristino lo avvii direttamente durante l'accensione del sistema (quindi che sia DVD o USB basta che fai partire l'unità corretta) e presenterà un ambiente autonomo .. Consigliamo, come scritto nella guida, di creare un ambiente con base Linux (hai la facoltà di scegliere)...

Mi permetto di farti osservare, giacchè è ricapitato e visto che la domanda mi fa porre il dubbio, che la guida è divisa in 3 pagine... non vorrei che ne avesti letta sola una ... alla fine di ogni parte c'è un paginatore...se clicchi su pagina 2 e poi 3 trovi anche le indicazioni che ti ho appena dato.

Per qualsiasi necessità non esitare a ricontattarci o usare il forum gratuito di assistenza ok ?
Facci sapere!


Utente: Vittorio - data: 12/10/2019 19:45:45
Commento: Ciao Raven
devo ammettere che il paragrafo partizioni, per mia superficialità non l'ho letto , mi sono detto ,so cosa sono le partizioni, e non l'ho letto, non immaginavo di trovare i consigli su cosa fare. Colpa mia.
Però avevo letto tutto il resto, e mi ha colpito per la chiarezza . Ancora complimenti , anche per questo paragrafo.

Andando alle risposte che mi hai dato.
Ti ringrazio moltissimo.

Perchè dici che la dimensione del rescue media varia a seconda di ciò che voglio copiare?


la sua dimensione non è fissa,visto che crea un supporto avviabile per poter caricare l'immagine della partizione creata con macrium ?


Ti ringrazio ancora per l'attenzione
ciao


Utente: raven - data: 13/10/2019 08:46:50
Commento: Ciao Vittorio, hai perfettamente ragione mi sono confuso con la creazione dei dischi immagine che cambiano come dimensioni in base alle partizioni selezionate mentre come dici tu il rescue disk è di dimensioni fisse anche se diverso in base alla tua scelta del sottosistema operativo da inglobare...perdona il mio errore.


Utente: Vittorio - data: 14/10/2019 12:26:48
Commento: Ok, Raven, no problem

sai se su un cd rom la rescue media con linux può andarci?

altra cosa, quando partirà Linux, con questo rescue media, partirà il SO linux e quindi mi devo cercare io, nel SO, il modo di far funzionare Macrium per caricare l'immagine della partizione voluta, oppure partirà subito una procedura che mi farà caricare l'immagine della partizione voluta?


Utente: raven - data: 14/10/2019 17:18:39
Commento: Ciao Vittorio,
nella mia esperienza ho usato un DVD ma credo possa bastare un CD... in ogni caso se lo spazio non dovesse essere sufficiente Macrium dovrebbe accorgersene o comunque ripartire con un DVD sarà una operazione veloce.

Il rescue disk lancia una ambiente completo di sistema operativo alla fine del caricamento del quale ti propone direttamente il recupero di una immagine creata con Macrium Reflect... il tutto necessita di circa 20 minuti, per cui non devi entrare nel sistema operativo e cercare manualmente.
Nella peggior situazione in cui il sistema di avvio non funzioni correttamente, sarà sempre possibile su un nuovo sistema operativo Windows installare Macrium e ripristinare una sua immagine creata... ma non sarà il tuo caso, il disco di avvio è stato pensato per evitare tutto questo.



TI E' PIACIUTO QUESTO CONTENUTO ?
Condividi e rendi nota questa pagina
Il box di condivisione con i social network non è visibile in quanto non hai accettato i cookies di terze parti su questo sito; qualora volessi utilizzare tale capacità di condivisione è necessario cancellare tutta la cronologia e ricaricare questa pagina, quindi accettare i cookies
cerca Cerca nel sito
Cerca in:
In base a:
sostienici Sostienici !
condividi Social Network
Seguici sui social network
Segui PcPrimiPassi sui social network Segui PcPrimiPassi.it su Facebook Segui PcPrimiPassi.it su Twitter Segui PcPrimiPassi.it su YouTube
download Ultimi Download
faq Domande Top
Tipi di files Tipi di files
team Team & Contatti
sviluppo Sviluppo
Versione 4.3 Developed by Stefano Ravagni