Logo PcPrimiPassi.it
sezioniGuide e Tutorial
Sondaggi
Ritiene che PcPrimiPassi.it abbia contribuito alle tue attuali conoscenze informatiche ?

Si, fortemente !
11%
Si, per molti aspetti
22%
Per alcune cose si
22%
Poco o niente
44%
newsletter Newsletter

Iscriviti ora !!!

Newsletter di aggiornamento periodico dal nostro portale!

dizionario Dizionario tecnico
Cerca un termine
affiliati Siti affiliati
Articoli, guide e tutorial
software

Creare un Hotspot per condividere la connessione dello smartphone su pc e tablet


Forse non tutti sanno che è possibile condividere la connessione mobile con altri dispositivi tramite la creazione di un punto di accesso chiamato Hotspot. Vediamo insieme come crearne uno per poter sfruttare la connessione su altri dispositivi.


freccia Sezione: Internet
freccia Difficoltà: MINIMA, Compatibilità: Indipendente dal sistema operativo

Condividi e rendi nota questa pagina

Il box di condivisione con i social network non è visibile in quanto non hai accettato i cookies di terze parti su questo sito; qualora volessi utilizzare tale capacità di condivisione è necessario cancellare tutta la cronologia e ricaricare questa pagina, quindi accettare i cookies


Creare un Hotspot per condividere la connessione dello smartphone su pc e tablet

Navigare con il proprio smartphone è diventata una cosa facilissima per chiunque abbia un abbonamento cosidetto "flat", ovvero tutto compreso, con svariati quantitativi di gigabyte di dati da poter consumare entro la mensilità in corso.

Altrettanto facile è usare una connessione ADSL (o Fibra) che parimenti permette una navigazione senza limiti all'interno di una tariffazione a prezzo fisso con servizio tutto compreso.

Ci sono però persone che non dispongono di una rete di linea fissa nella propria casa, vuoi perchè non ne hanno la possibilità, vuoi perchè impedimenti fisici lo hanno sempre reso impraticabile; alcune aree del nostro paese sono purtroppo escluse dalla possibilità di avere una linea internet veloce a causa impedimenti geografici o di altra natura.

Per costoro l'unica alternativa è spesso rappresentata da linee alternative di tipo satellitare o di tipo wifi, che attraverso le onde radio riescono a oltrepassare molti di quegli ostacoli geografici che precludono l'uso di linee tradizionali.

E' frequente la casistica di utenti che dispongono di uno smartphone con abbonamento e connessione internet tutto compreso ma non dispongono di una linea fissa veloce per sfruttare
internet.

Cosa fare in questi casi ? E' il tema di questa guida che ci porterà a scoprire come sfruttare la connessione internet del nostro dispositivo mobile (smartphone o tablet) per usarla su un normale PC, tablet o altri dispositivi.




La creazione di un hotspot:


Tutto questo è possibile attraverso la creazione di un hotspot, ovvero un punto di accesso che riesce tramite le onde radio a mettersi in ascolto di altri dispositivi che ne richiedano il collegamento; una volta che i dispositivi richiedenti sono stati riconosciuti e autenticati (qualora l'hotspot sia protetto da password) potranno sfruttare la connessione internet a disposizione dell'hotspot stesso come se si trattasse di una linea internet diretta.

E' facile capire come questa potenzialità possa essere molto utile nei casi sopracitati e non solo; immaginiamo un caso classico, quello di un qualunque professionista che in visita ad un cliente o comunque in viaggio per lavoro abbia la necessità di collegarsi ad internet per scaricare un documento importante o inviare una email ...
... tramite la condivisione della connessione del proprio smartphone potrà fare quello che vuole in qualsiasi momento e secondo le proprie necessità.

L'Hotspot trasforma quindi un normalissimo smartphone in un router wifi (o bluettoth o usb come vedremo in seguito) che condivide la connessione internet tramite onde radio o cavi usb... quindi nell'ipotesi dell'uso attraverso onde radio senza nessuna necessità di cavi di connesione.



Pregi e difetti di un hotspot:


Questo tipo di "punto di accesso" ha ovviamente pregi e difetti; tra i pregi senza dubbio il più evidente è quello di poter effettuare una connessione internet in qualunque zona dove il proprio dispositivo abbia un segnale di rete accessibile e raggiungibile per l'operatore di telefonia utilizzato.

Tra i difetti... o meglio tra i limiti, possiamo parlare sicuramente di un servizio che risentendo della sempre diversa copertura di rete, potrà presentare una velocità di navigazione altalenante, non molto stabile e dipendente dall'area geografica in cui ci si trova.

Non da ultimo va considerato che alcuni provider mobili consentono l'uso della propria connessione come hotspot mentre altri no... o meglio non lo permettono con gli abbonamenti di base ma lo consentono acquistando pacchetti aggiuntivi specifici per tale finalità.



Come creare un Hotspot:


Creare un hotspot è davvero molto semplice ed è una operazione fattibile da tutti.

Su Android (il sistema operativo per dispositivi mobili più diffuso) è sufficiente individuare la sezione relativa alle connessioni di rete e cercare l'impostazione per il Tethering e Hotspot/router WIFI.

I menu e le voci differiscono in base alla versione di Android utilizzata (a volte anche di molto) ed in futuro probabilmente cambieranno ancora; per questo non mi è possibile riportare in questa guida tutti i vari tipi di menu cui un utente Android potrebbe trovarsi davanti... a volte i termini hotspot e Tethering sono mischiati, altre volte sono separati in più step... cio' che va cercato è sempre una voce di menu che ci permetta di mettere mano sulle impostazioni di rete ed in seguito sull'hotspot /router WIFI.

Vediamo alcuni esempi di sistemi Android diversi.

Android 4.4.X

Su Android 4.4.x basta andare sulle impostazioni di sistema, quindi individuare la voce Tethering e Router WI-FI.

Hotspot Android 4.4.X step 1

Si aprirà cosi la possibilità di impostare il tipo di Hotspot come mostrato nel seguente screenshot.

Hotspot Android 4.4.X step 2

Cliccando sulla voce Router Wi-Fi attiveremo un hotspot di tipo WI-FI (le classiche onde radio).

Per coloro che preferissero usare bluetooth, è possibile attivare un Hotspot da usare tramite segnale bluetooth selezionando la voce sottostante... in questi steps però prendiamo in considerazione il segnale wi-fi in quanto più performante.

Una volta "acceso" l'hotspot, comparirà la seguente schermata.

Hotspot Android 4.4.X step 3

L'hotspot è già pronto ! Il nome (AndroidAP in questo caso) viene assegnato in automatico e corrisponde all SSID, ovvero il nome identificativo della rete dell'hotspot cosi come verrà visualizzato da altri dispositivi che nel raggio di azione tollerato cercassero connessioni di tipo wireless; ricordiamo infatti che l'hotspot cosi creato verrà visto da altri dispositivi al pari di una qualsiasi connessione wireless/ wi-fi.

Per coloro che desiderassero modificare il nome dell'hotspot è possibile farlo tramite il bottone CONFIGURA.

Android ci comunica tramite questa schermata gli steps da seguire per collegare altri dispositivi al nostro hotspot appena creato.
La password di connessione viene creata automaticamente ma è possibile modificarla agendo anche in questo caso sul bottone CONFIGURA in basso.

Si viene inoltre informati che di default possono connettersi solo i dispositivi autorizzati per motivi di sicurezza; anche  questa impostazione può essere modificata in favore della possibilità di permettere a tutti i dispositivi la connessione all'hotspot oppure si può configurare un elenco di dispositivi autorizzati tramite il bottone AUTORIZZATI.

In sostanza l'hotspot viene creato velocemente tramite delle impostazioni di sicurezza standard che poi possono essere modificate senza problemi dall'utente.

Vediamo ora altre versioni di Android.


Android 5.X

Hotspot Android 5.X

Come possiamo vedere su Android 5.X le impostazioni, qui mostrate in una unica schermata riassuntiva, sono altrettanto facilmente raggiungibili sebbene sotto a indicazioni differenti.

Senza stare a vedere step by step la configurazione per questa versione di Android, ribadiamo alcuni concetti di base che ci consentiranno di affrontare tutte le versioni di Android presenti e future.


...e su Iphone ???


Su Iphone è ovviamente altrettanto facile e possibile configurare un hotspot.

I passaggi sono diversi e non abbiamo la possibilità di mostrare degli screenshot ma forniamo una indicazione di massima di come trovare la voce per la attivazione del punto hotspot personale.

Basta andare su IMPOSTAZIONI, quindi CELLULARE e selezionare HOTSPOT PERSONALE per "accendere" questa opzione.

E' altrettanto possibile come su Android proteggere l'hotspot con una password nonchè creare un hotspot di tipo wi-fi, bluetooth o USB.

Grossolanamente i passaggi per la configurazione sono simili a quelli già mostrati per i sistemi Android....forse leggermente più semplici e lineari ma ognuno valuti per proprio conto.



Riassunto delle azioni basilari per creare e configurare un hotspot:


Per attivare un hotspot è sufficiente cercare la voce relativa al Tethering e Hotspot ed attivarla in modo da poter configurare il nostro hotspot a piacimento modificando nome identificativo (SSID), password di accesso, modalità di diffusione (USB,Bluetooth o Wi-Fi) e visibilità all'esterno (solo ad alcuni dispositivi autorizzati o a chiunque).


E' sempre bene impostare una password per il nostro hotspot, meglio se con protezione di tipo WPA2 PSK che segue protocolli sicuri rispetto ad altri più datati; al solito, per quanto concerne la password i consigli sono sempre gli stessi, ovvero scegliere una password sufficientemente lunga e fatta di caratteri alfanumerici (numeri e lettere), possibilmente con l'immissione alternata di caratteri minuscoli e maiuscoli e magari con qualche carattere speciale (tipo virgola, punto eslcamativo, due punti, segno +, segno - ecc.ecc).

Alcune versioni di android ci impongono, una volta creato l'hotspot, di cliccare su una voce di configurazione dello stesso, altre ci rimandano direttamente all'inserimento della configurazione... il mio consiglio è di leggere con attenzione cio' che ci viene mostrato a schermo e cercare con un senso logico i menu di pertinenza che ci consentano dapprima di creare l'hotspot ed in seguito di configurarlo.


Come si usa l'hotspot una volta creato:


Avendo creato un hotspot wifi, esso sarà individuabile tra le reti wifi vicine a noi; per accedervi basterà selezionarla e immettere la password corretta per iniziare ad usare la rete internet che l'hotspot sta condividendo.




Hotspot bluetooth e usb:


E' possibile creare hotspot tramite uno scambio dati che passa anzichè dalle onde radio wifi tramite le onde bluetooth oppure con connessione diretta via cavo USB.

Queste metodologie sono meno pratiche e/o meno performanti; la connessione via cavo obbliga alle distanze imposte dalla lunghezza del cavo stesso, mentre la connessione bluetooth ha un raggio più ridotto rispetto alle moderne onde wifi (o wireless). Ciononostante è possibile creare hotspot in tali modalità, attivando la voce relativa al Thetering USB se si desidera la connessione USB o Thetering bluetooth per questa tipologia di rete.

La configurazione di questa tipologia di hotspot non differisce molto da quella vista finora; leggendo attentamente le indicazioni a schermo saremo in grado di configurarle senza problemi.



Uso dell'hotspot su Windows 10:


Per chi utilizzasse un hotspot creato su Android su un sistema Windows 10 occorre ricordare di impostare un "connessione a consumo"; cosi facendo l'hotspot verrà sfruttato solo per le navigazioni richieste tralasciando un consumo derivante da aggiornamenti automatici o dati non essensiali e comunque sia la rete verrà sfruttata con la certezza di non sforare la soglia di gigabyte prevista dal piano tariffario su cui poggia l'hotspot creato su Android.

Per attivare su Windows 10 questa opzione basta scivere STATO DELLA RETE nella casella di ricerca sul menu Starte verificare di essere già collegato con l'hotspot; se lo siamo, basta cliccare sul bottone "Modifica proprietà di connessione" e attivare l'opzione "Imposta come connessione a consumo".

N.B. !
Qualsiasi sistema operativo venga utilizzato, occorre sempre assicurarsi di avere un abbonamento/piano tariffario con un provider mobile che ci consente un largo consumo di dati
già inclusi nell'offerta e senza penalizzazioni di sorta. Ribadiamo il concetto già espresso poco sopra...alcuni provider negano la possibilità di usare la connessione mobile tramite hotspot, altri lo consentono solo in seguito a pacchetti specifici da aggiungere al proprio piano tariffario... sta a voi valutare la necessità di avere un hotspot senza limiti a disposizione.



Hotspot su PC:


Gli hotspot possono essere attivati anche su computer che dispongono del sistema operativo Windows 10 e di schede di rete wireless ma generalmente questa è un'opzione poco praticata in
quanto si preferisce lasciare ad un classico modem/router l'onere di tale condivisione; in ogni caso è possibile purche l'opzione venga attivata manualmente.
Per attivarla basta digitare "Stato della rete" nella casella di ricerca sul menu Start e cliccare su "Hotspot mobile" nella colonna di sinistra; agendo sul bottone Modifica
è possibile impostare un SSID personalizzato della rete WiFi e scegliere una password di nostro gradimento.

Hotspot windows 10



Conclusioni:



Abbiamo visto un metodo semplice e performante per condividere la connessione del proprio dispositivo mobile con altri dispositivi.

I campi di applicazione della tecnologia illustrata in questa guida sono molteplici e sono convinto che saranno utili a molti di voi per diverse finalità ... vi ricordo ancora una volta di verificare se il vostro provider mobile consente l'uso di hotspot o meno ... in caso non lo permetta valutate l'acquisto di una estensione del vostro abbonamento mobile  in modo da avere la possibilità di sfruttare la connessione tramite hotspot.

Un saluto a tutti quanti!

RAVEN

Commenti a questa guida


Inserisci il tuo commento
(Non serve la registrazione, solo la tua email per confermare il commento!)

Utente:
Email (questo dato rimane privato):
Commento:


CODICE DI VERIFICA:


Scrivi il risultato della seguente operazione in base al valore dei due dadi:

+


RISULTATO:


Informativa sulla privacy


Ho letto l’informativa Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

I dati personali richiesti (indirizzo email, nominativo) saranno utilizzati unicamente per poter visualizzare il tuo commento e rispondere al messaggio in maniera cortese e non saranno diffusi o comunicati a terzi.

L'indirizzo IP di chi commenta viene memorizzato al solo fine di tracciare l'avvenuto consenso espresso. Ricorda di non inviare dati sensibili nel messaggio!!!

ACCONSENTO



Presenti 0 commenti



TI E' PIACIUTO QUESTO CONTENUTO ?

Condividi e rendi nota questa pagina

Il box di condivisione con i social network non è visibile in quanto non hai accettato i cookies di terze parti su questo sito; qualora volessi utilizzare tale capacità di condivisione è necessario cancellare tutta la cronologia e ricaricare questa pagina, quindi accettare i cookies
cerca Cerca nel sito
Cerca in:
In base a:
sostienici Sostienici !
condividi Social Network
Seguici sui social network
Segui PcPrimiPassi su Google+ Segui PcPrimiPassi su Twitter Fanpage di PcPrimiPassi.it
download Ultimi Download
faq Domande Top
Tipi di files Tipi di files
team Team & Contatti
sviluppo Sviluppo
Versione 4.3 Developed by Stefano Ravagni