PcPrimiPassi.it, portale di informatica per neofiti del computer, home page
PcPrimiPassi.it, portale di informatica per neofiti del computer, home page
sezioniGuide e Tutorial
Sondaggi
Navighi su internet principalmente tramite:

Personal Computer
56%
Tablet
2%
Smartphone
28%
Un po tutti i dispositivi
15%
newsletter Newsletter

Iscriviti ora !!!

Newsletter di aggiornamento periodico dal nostro portale!

dizionario Dizionario tecnico
Cerca un termine
affiliati Siti affiliati
Articoli, guide e tutorial
software

Tipi di file immagine: caratteristiche e differenze


Come molti di noi avranno notato esistono diversi tipi di file immagine. Per molto tempo io mi sono chiesto: ma che differenza c'è tra un file .jpg e un file .gif? Perchè ci sono così tanti formati? In questo articolo faremo una disamina di tutti i principali tipi di file immagine mettendo in risalto tutte le caratteristiche e le differenze fra un formato e l'altro dopo di che faremo dei commenti finali. Iniziamo!


freccia Data di pubblicazione: Dato non disponibile
freccia Sezione: Grafica Digitale
freccia Difficoltà: MINIMA
freccia Compatibilità: Indipendente dal sistema operativo

Tipi di file immagine: caratteristiche e differenze
 
Autore: Ilchiuri
 
Come molti di noi avranno notato esistono diversi tipi di file immagine. Per molto tempo io mi sono chiesto: ma che differenza c'è tra un file .jpg e un file .gif? Perchè ci sono così tanti formati?

In questo articolo faremo una disamina di tutti i principali tipi di file immagine mettendo in risalto tutte le caratteristiche e le differenze fra un formato e l'altro dopo di che faremo dei commenti finali. Iniziamo!

tga = l'estensione in questione è un diminutivo del nome del file, che veniva chiamato Targa. Questa estensione è stata una delle prime a comparire negli anni ottanta come formato di file immagine. Ha la caratteristica di non alterare i colori nelle foto ad alta definizione, l'unico problema è che è molto pesante in termini di dimensioni.

jpg o jpeg = è l'acrostico di Join Photographic Experts Group ed è il formato più diffuso nel web; ha un livello di compressione molto elevato e riesce a rendere immagini ben definite in un piccolo spazio. Questo tipo di formato è adattissimo per le nostre foto ma non non è consigliato per immagini di testo o geometriche. Inoltre non supporta le trasparenze quindi non è il massimo quando dobbiamo andare a creare effetti che sono molto comuni nelle immagini presenti in pagine web e forum.
Ci sono vari livelli di compressione presenti in questo formato. Più alta sarà la compressione, più bassa sarà la qualità dell'immagine e più piccola sarà la stessa.
Questo formato ha il difetto di non riuscire a riprodirre l'intera gamma di colore che il nostro occhio può vedere, per questo a livello professionale viene preferito il formato raw.

bmp = questa estensione è semplicemente il diminutivo di bitmap. Questo formato è poco usato ed è stato creato da mamma Microsoft per le immagini raster (della differenza tra immagini raster e vettoriali si parla in questo articolo : Grafica Raster e grafica vettoriale).

gif = è l'acrostico di Graphics Inercharge Format. Questo formato è molto utilizzato nel web per immagini di piccole dimensioni ma soprattutto per le animazioni. Il suo difetto più grande è che supporta solo 256 colori quindi non è assolutamente adatto per la riproduzione di foto. La cosa interessante di questo tipo di immagini sono le animazioni, che è possibile creare con elaboratori grafici come GIMP o Photoshop. Supporta le trasparenze e quindi è adattissimo per siti web. La scarsità di colori è compensata in parte dal fatto che questi file sono di dimensioni molto ridotte.

png = è l'acrostico di Portable Network Graphics èd è uno dei formati immagine più giovani presenti nel web. Questo tipo di file presenta alcuni lati positivi del jpg per la compressione e la visualizzazione di foto e comprende anche alcuni lati positivi dei gif in quanto supporta benissimo le trasparenze. Purtroppo le animazioni non sono previste. Questo formato si dimostra flessibile e utile soprattutto a coloro che svolgono un lavoro di web publishing, ma risulta poco adatta a coloro che vogliono una rappresentazione perfetta delle loro foto.

raw = questo formato viene usato soprattutto in fotografia ed è supportato solo da alcune macchine fotografiche digitali (quelle di medio-alto livello) questo tipo di file sfrutta al massimo le capacità dell'obiettivo e non ha nessuna perdita di qualità dell'immagine. Adattissimo per fotografi professionali, risulta molto scomodo e pesante per l'utilizzo casalingo.

tiff = è l'acorstico di Tagged Image File Format, è un formato piuttosto diffuso tra coloro che si scambiano scannerizzazioni di immagini e documenti. Può arrivare ad un livello di compressione molto elevato e ha la possibilità di scegliere molte calibrazioni di colore e molti livelli di trasparenza (fino a 256). Questo però crea lo svantaggio che in macchine settate con calibrazioni differenti l'immagine si vedrà in maniera diversa.

ico = l'estensione è semplicemente il diminutivo di ICON cioè icona. Questo formato viene usato esclusivamente per i file delle icone su Windows.

xml = questo formato non è da confondere con il linguaggio di markup omonimo. Questa estensione è usata per le icone nei sistemi operativi Gnu/Linux.

eps = è l'acrostico di Encapsulated PostScript e di fatto descrive un immagine che può essere implementata in un documento PostScript con estensione .ps.

pdf = questa non è un'estensione tipica, ma la citiamo perchè è un metodo molto usato per l'invio di immagini in formato digitale. In moltissimi, quando scannerizzano una foto, un disegno o un grafico e vogliono spedirlo via mail, lo trasformano in pdf perchè è un formato leggero e permette a tutti di leggere i contenuti (essendo uno standard ormai diffuso in tutto il mondo). Inoltre permette il salvataggio delle immagini in formato vettoriale, questo, come sapete, è un grandissimo vantaggio se si vogliono modificare le immagini senza perdere qualità.

Come avete potuto notare esistono veramente tante estensioni e veramente tanti utilizzi possibili per questi formati. Ovviamente dove e quando usarli sta ad ognuno di noi decidere.
Facciamo però una piccola carrellata in modo da rendere più facile la scelta a seconda delle nostre esigenze.
Incominciamo col dire che, a livello domestico, i formati .raw, .eps, e .tga non vengono praticamente usati. Sono tipi di file immagine che raramente vengono utilizzati dai non addetti ai lavori e le macchine fotografiche non professionali non li supportano nemmeno.
Quelli che, invece, ci interessano di più sono i formati .png, .jpg e .gif.
Ora vi dirò delle regole generali (che sono del tutto opinabili) che dicono, a grandi linee, quando utilizzare questi tipi di file, ovviamente non sono regole assolute ma possono aiutarci a capire ancora meglio le differenze e le caratteristiche di questi formati:

- il formato .jpg  viene usato per la memorizzazione e il "backupare" foto e immagini a bassa/media definizione. Va benissimo per le nostre foto in quanto riesce a memorizzare tante informazioni in poco spazio.

- il formato .png è utilissimo per memorizzare disegni statici e foto editate. Supporta molto bene le trasparenze quindi è possibile creare immagini adatte al web.

- il formato .gif viene usato in prevalenza per immagini in movimento.

Prima di concludere volevo aggiungere una nota per tutti coloro che lavorano con le immagini (o che vogliono cominciare a farlo). La compressione deve avvenire solo dopo che la foto è stata scaricata o modificata. Se si attuano compressioni intermedie le perdite di dati si sommano e alla fine otteniamo un lavoro non curato. Il consiglio è di utilizzare formati che non comprimono i dati (come ad esempio il formato raw) fino a che l'editing non è finito. Quando abbiamo completato il lavoro possiamo comprimerla a piacimento. In questo modo otterremo il miglior risultato possibile.
Spero che questo articolo sia riuscito a dissipare i vostri dubbi. Se non l'ha fatto chiedete assistenza nel forum, saremo felici di darvi tutte le spiegazioni che volete. Saluti.


Commenti a questa guida

Inserisci il tuo commento
(Non serve la registrazione, solo la tua email per confermare il commento!)


Utente:
Email (questo dato rimane privato):
Commento:


CODICE DI VERIFICA:

Scrivi il risultato della seguente operazione in base al valore dei due dadi:

+


RISULTATO:


Informativa sulla privacy


Ho letto l’informativa Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

I dati personali richiesti (indirizzo email, nominativo) saranno utilizzati unicamente per poter visualizzare il tuo commento e rispondere al messaggio in maniera cortese e non saranno diffusi o comunicati a terzi.

L'indirizzo IP di chi commenta viene memorizzato al solo fine di tracciare l'avvenuto consenso espresso. Ricorda di non inviare dati sensibili nel messaggio!!!

ACCONSENTO



Presenti 4 commenti


Utente: RNZMRA52B14G315M - data: 02/03/2018 19:16:53
Commento: Grazie ...Veramente istruttivo.


Utente: Gioacchino Savarese - data: 19/06/2018 10:10:50
Commento: Ottimo articolo, davvero complimenti.


Utente: Raven - data: 19/06/2018 10:45:54
Commento: Grazie Gioacchino, il merito e de Ilchiuri, l'autore.


Utente: Gioacchino Savarese - data: 19/06/2018 13:16:37
Commento: Di nulla, grazie a voi.



cerca Cerca nel sito
Cerca in:
In base a:
sostienici Sostienici !
condividi Social Network
Seguici sui social network
Segui PcPrimiPassi sui social network Segui PcPrimiPassi.it su Facebook Segui PcPrimiPassi.it su Twitter Segui PcPrimiPassi.it su YouTube
download Ultimi Download
faq Domande Top
Tipi di files Tipi di files
team Team & Contatti
sviluppo Sviluppo
Versione 4.3 Developed by Stefano Ravagni