Logo PcPrimiPassi.it
sezioniGuide e Tutorial
Sondaggi
Ti senti sicuro/a quando navighi su PcPrimiPassi.it ?

Assolutamente si, mi fido di voi!
31%
Abbastanza
10%
Non saprei come valutarlo
10%
No, affatto
50%
newsletter Newsletter

Iscriviti ora !!!

Newsletter di aggiornamento periodico dal nostro portale!

dizionario Dizionario tecnico
Cerca un termine
affiliati Siti affiliati
Dettagli pericoli
Lista

Dettagli pericoli


freccia

Messaggi truffa sms e whatsapp per Postepay



freccia Data pubblicazione: 16/04/2018

Descrizione: Postepay è un sistema di pagamento attraverso una carta prepagata del servizio postale nazionale molto utilizzata e conosciuta;

lo sanno bene i pirati informatici che in questi ultimi giorni hanno lanciato una massiccia campagna fraudolenta di invio messaggi, sia SMS che Whatsapp, per tentare di adescare gli ignari utenti ed accaparrarsi cosi tutto il denaro nel conto della carta.

Null'altro che il solito tentativo di phishing che gioca sulla paura delle persone inviando un messaggio in cui si parla di un generico problema sul sito delle Poste italiane e che proprio per questo l'utente è chiamato ad inserire i propri dati per risolvere le rogne cui altrimenti potrebbe andare incontro; per farlo viene fornito il solito link da cliccare che porta ad una pagina (fraudolenta) che tenta di imitare in tutto e per tutto il portale di Poste italiane...

...è proprio per questa grafica molto simile se non identica che in tanti sono portati a ritenere il messaggio veritiero e continuare con quanto richiesto, ovvero l'inserimento delle credenziali di accesso al conto.

Ovviamente manco a dirlo, non c'è niente di vero ed inserendo le proprie credenziali non si fa altro che comunicare ai malfattori tali dati; questi potranno cosi avere accesso alla carta comodamente e senza alcuno sforzo.... risultato ? Carta svuotata nel giro di poche ore!

La soluzione è NON cliccare mai su questi link e NON CREDERE mai a simili messaggi; ricordiamo sempre che nessuna banca o ente di credito chiede i nostri dati in simili contesti.

Se proprio l'utente ritenesse possibile il problema indicato e volesse togliersi uno sfizio, la cosa giusta da fare è collegarsi dal proprio PC al sito di Poste Italiane e verificare nel modo classico e protetto se sono presenti dei messaggi autorizzati da parte del servizio.... nel malaugurato caso in cui fosse reale avrete senza dubbio un messaggio di avviso sul portale autorizzato.


Link utile:

TI E' PIACIUTO QUESTO CONTENUTO ?

Condividi e rendi nota questa pagina

Il box di condivisione con i social network non è visibile in quanto non hai accettato i cookies di terze parti su questo sito; qualora volessi utilizzare tale capacità di condivisione è necessario cancellare tutta la cronologia e ricaricare questa pagina, quindi accettare i cookies
cerca Cerca nel sito
Cerca in:
In base a:
sostienici Sostienici !
condividi Social Network
Seguici sui social network
Segui PcPrimiPassi su Google+ Segui PcPrimiPassi su Twitter Fanpage di PcPrimiPassi.it
download Ultimi Download
faq Domande Top
Tipi di files Tipi di files
team Team & Contatti
sviluppo Sviluppo
Versione 4.3 Developed by Stefano Ravagni