Logo PcPrimiPassi.it
sezioniGuide e Tutorial
Sondaggi
Ti senti sicuro/a quando navighi su PcPrimiPassi.it ?

Assolutamente si, mi fido di voi!
31%
Abbastanza
9%
Non saprei come valutarlo
11%
No, affatto
48%
newsletter Newsletter

Iscriviti ora !!!

Newsletter di aggiornamento periodico dal nostro portale!

dizionario Dizionario tecnico
Cerca un termine
affiliati Siti affiliati
Dettagli domande top...
Lista

La domanda top che hai scelto...


freccia

hard disk da 80 GB lo riconosce da 31 GB


question Domanda: avevo un solo hard disk da 160 ne ho aggiunto uno da 80 ,ma quello da 80 GB lo riconosce da 31 GB come posso fare per farlo riconoscere per quello che e cioe 80GB....risp xfavore e importante graziee

risposta Risposta: questo problema dipende probabilmente dal fatto che non è stato partizionato e formattato in file system NTFS, quello cioè di XP, bensì in FAT32, quello di windows 9x che riconosce al massimo dischi di 32 GB....

Puoi controllare il file system del disco andando su RISORSE DEL COMPUTER...selezioni il disco e a sinistra ti viene detto il tipo di file system usato....devi riportarlo in NTFS, cio' significa formattarlo per fare le cose pulite....

Per formattarlo usa o il CDROM di XP lanciandolo all'avvio del sistema come disco di boot , oppure tramite software dedicati tipo Partition Magic.

freccia NESSUN ARTICOLO
TI E' PIACIUTO QUESTO CONTENUTO ?

Condividi e rendi nota questa pagina

Il box di condivisione con i social network non è visibile in quanto non hai accettato i cookies di terze parti su questo sito; qualora volessi utilizzare tale capacità di condivisione è necessario cancellare tutta la cronologia e ricaricare questa pagina, quindi accettare i cookies
cerca Cerca nel sito
Cerca in:
In base a:
sostienici Sostienici !
condividi Social Network
Seguici sui social network
Segui PcPrimiPassi su Google+ Segui PcPrimiPassi su Twitter Fanpage di PcPrimiPassi.it
download Ultimi Download
faq Domande Top
Tipi di files Tipi di files
team Team & Contatti
sviluppo Sviluppo
Versione 4.3 Developed by Stefano Ravagni