HTML per principianti

Glossario

ASP: (Active Server Page): pagine Internet interattive, che permettono ai visitatori di interagire ed apportare modifiche ai dati visualizzati (es. interrogazione di un database). E' un ambiente software sviluppato inizialmente per IIS, combinando HTML, script (VBScript o Jscript) e controlli ActiveX.

Browser: software che consente la visualizzazione della pagine di Internet, siano esse composte in HTML, DHTML, Java, VBScript, JavaScript ed altri linguaggi di programmazione. Spesso deve essere affiancato da plug-in per rendere attive determinate funzionalità come il suono ed i filmati. I due browser più importanti sono Nescape Navigator e Microsoft Internet Explorer. Ne esistono altri minori, quali Mosaic e Opera. Può essere utilizzato anche per la consultazione di hypertext in locale.

E-mail: posta elettronica.

Codice Esadecimale: sistema di rappresentazione dei numeri in base 16. I numeri da 0 a 9 vengono rappresentati dagli stessi numeri da 0 a 9, mentre i numeri da 10 a 15 sono rappresentati dalle lettere da A ad F. Il metodo di trasformazione da decimale a esadecimale, e viceversa, è alquanto complesso, ma il suo uso è indubbiamente utile, quando si usano numeri di molte cifre, al posto dei numeri binari. Ad esempio, il numero decimale 1'048'575 viene rappresentato con il binario 11111111111111111111 oppure con l'esadecimale FFFFF (5 caratteri al posto di 20); il decimale 2'757'164'935 viene rappresentato con il binario 10100100010101101111111110000111 oppure con l'esadecimale A456FF87 (8 caratteri al posto di 32). E' quindi comprensibile il motivo per il quale alcuni programmi (come quelli che consentono di visualizzare il contenuto delle tracce del disco rigido) visualizzino i dati (che sono registrati in formato binario) come esadecimali.

Formattazione: in un programma WYSIWYG è la serie di azioni per variare l'aspetto grafico dei dati e del documento (es. scelta di un font e di uno stile).

Frame: pagina in Internet che sia composta da diversi documenti. Ad esempio: una parte superiore fissa con un banner pubblicitario o con la testata del sito, una parte sulla sinistra con un menu di scelta ed una parte sulla destra che visualizza il contenuto del documento scelto dal menu.

GIF (Graphic Interchange Format): standard per immagini di tipo grafico, molto utilizzato in Internet e messo a punto da CompuServe per archiviare immagini in modo compresso, però visualizzabili immediatamente e con gli stessi colori anche su sistemi diversi. Utilizza la compressione LZW. I file hanno estensione GIF.

HTML (HyperText Markup Language): linguaggio di programmazione utilizzato in Internet e pubblicato nel 1991. Serve a creare documenti di testo e grafica che siano visualizzabili da qualsiasi sistema, tramite comandi incorporati nel documento stesso. Rispetto ai precedenti GML e SGML ha dei comandi che rendono "attive" parti del testo o della grafica: cliccando su uno di questi punti, il link, viene richiamato sullo schermo un altro documento. Il documento, quando viene visualizzato, viene chiamato pagina. Una pagina, se divisa in frame, può essere composta da più di un documento, uno per ciascuna frame. Per visualizzare le pagine Internet è necessario un software apposito chiamato browser, e visualizzare una serie di pagine viene chiamato navigare. Un gruppo di pagine registrate sullo stesso server ed aventi, in genere, lo stesso argomento, si chiama sito.

Indirizzo IP: siamo abituati a richiedere la visualizzazione di una pagina in Internet con la digitazione di una URL, cioè di un indirizzo alfabetico facile da memorizzare, esempio http://www.server.com/directory/file.htm. Tuttavia i server in Internet hanno un indirizzo IP numerico (esempio 194.185.16.129 che corrisponde a virgilio.it). La traduzione da URL a indirizzo IP viene effettuata dal DNS.

Internet: rete formata dal collegamento di molte reti, che hanno in comune solamente il protocollo di trasferimento dei dati, il TCP/IP. Nata come rete militare (ARPAnet), si è evoluta prima come collegamento fra le reti universitarie, per aprirsi prima ai privati e quindi alle società commerciali.

JavaScript: linguaggio di programmazione più semplice di Java, elaborato da Netscape. Consente l'esecuzione di procedure interattive in documenti HTML. Le procedure JavaScript sono scritte direttamente all'interno del documento HTML.

JPEG (Joint Photographic Expert Group): standard per la compressione di immagini fotografiche o pittoriche. Utilizzato molto in Internet. A volte provoca la perdita di definizione o di colori nella compressione (cioè l'immagine scompattata non è uguale all'immagine originale prima della compattazione). I file di immagini compresse JPEG sono identificabili dall'estensione JPG.

JPG: estensione per i file di immagini compresse in JPEG.

Link: testo o immagine presente sulle pagine Internet che, con un click, trasporta in un'altra pagina dello stesso sito oin un altro sito. In genere il testo con proprietà di link è di colore blu e sottolineato.

TCP/IP (Transmission Control Protocol/InternetProtocol): protocollo standard per le reti locali fra computer di diverso tipo. E' il protocollo utilizzato in Internet e da molte reti locali quando vogliono usufruire di Internet o installare una Intranet.

W3 Consortium: ente che determina gli standard dei linguaggi di programmazione utilizzati su Internet (HTML, DHTML, VRML, SMIL, CSS...). E' finanziato dalle società che hanno interesse allo sviluppo omogeneo di Internet, tramite una quota annua da 5mila a 50mila dollari.

Web: www.

World Wide Web: soprannome di Internet, coniata da Tim Berners-Lee (sviluppatore del linguaggio HTML) nel 1990.

www: World Wide Web.

WYSIWYG (What You See Is What You Get): indica l'esatta corrispondenza fra quello che viene mostrato sul monitor e quello che viene stampato.